L’8 di giugno si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani.

Ogni anno dal 1992 e poi dal 2008 anche l’ONU ne ha riconosciuto l’ufficialità.

E così ieri nel mondo per la 29° volta si è rivolto un pensiero più responsabile a queste distese d’acqua che occupano più di tre quarti del nostro Pianeta e senza cui non potremmo vivere.

Ieri, la manifestazione è stata guidata dal Consiglio Consultivo Giovanile della Giornata Mondiale degli Oceani, formato da 25 membri dai 16 ai 23 anni da 20 diversi paesi.

Il tema centrale 2021 è stato: “Oceano: vita e sostentamento”.
Si è sottolineato il ruolo fondamentale dei mari nell’assorbimento di anidride carbonica, produzione di ossigeno e di cibo ma anche come tutte le distese d’acqua del nostro pianeta siano minacciate dall’inquinamento da plastiche e dal riscaldamento globale.

Infatti, a causa dell’aumento di anidride carbonica nell’atmosfera, cresce anche quella disciolta nelle acque che si trasforma in acido carbonico e ne fa aumentare l’acidità creando un ambiente non idoneo alla formazione dei gusci e delle conchiglie. Così si mette a rischio la sopravvivenza di tante specie sia della nostra catena alimentare – molluschi, pesci, crostacei – sia di quelle che riempiono di bellezza i nostri mari e di meraviglia i nostri occhi dietro le maschere da sub, come i coralli e i ricci di mare.

Anche il nostro mare Mediterraneo soffre, ad esempio, più del 63% delle tartarughe marine vi ha ingerito plastica e in alcune aree dell’Adriatico c’è una tale concentrazione di rifiuti che risulta pari al 10% del pescato.

Purtroppo le microplastiche e le microfibre si accumulano anche in zone lontane dalle fonti di inquinamento, ci informa il CNR-IAS: il nostro Mediterraneo è malato per l’inquinamento da plastica.

Giornata Mondiale degli Oceani 2021

Qui a Le Case del Principe, siamo molto sensibili riguardo all’aver cura di terra e di mare.

Cerchiamo di utilizzare la plastica il meno possibile e, quando necessario, siamo molto attenti a riciclarla correttamente.

Come noi, i nostri ospiti amano il nostro pianeta e con piacere notiamo sempre quanto siano attenti all’ambiente.

Sono piccoli gesti in confronto a tutto quanto non dipende da noi ma ciascuno di noi può fare la propria parte!

Desiderio di Pantelleria? Prenotate i nostri Dammusi!